Koliqi, Ernest

scrittore e critico albanese (Scutari 1903-1975). Professore dal 1939 di letteratura albanese nell'Università di Roma e buon conoscitore della lingua e della letteratura italiana (ha tradotto, tra l'altro, I grandi poeti italiani, 1932-36), è autore di una notevole produzione lirica e narrativa. Particolare rilievo hanno il poemetto Il bando di guerra di Skanderbeg (1923); le novelle Le ombre delle montagne (1928) e Mercante di bandiere (1935); le liriche Le orme delle stagioni (1933) e I sette specchi di Narciso, oltre al carme La sinfonia delle aquile.

Media


Non sono presenti media correlati