Questo sito contribuisce alla audience di

Kondō

nome giapponese che indica nell'architettura buddhistica la “Sala d'oro” o padiglione del santuario dove sono conservate le immagini sacre del Buddha e in cui si svolgono le più importanti cerimonie. Tale padiglione appare già nella prima architettura dei santuari e dei monasteri buddhistici giapponesi fondati nei periodi Asuka e Nara (sec. VII-VIII). Tra questi complessi si ricorda il Kondō dell'Hōryū-ji di Nara. Dopo il Kondō, il santuario più importante e più ampio del complesso buddhistico è il Kōdō (sala di riunione) quale si trovava negli antichi modelli architettonici nel contesto dei complessi del tempio Yakushi (sec. VIII) e del Tōshōdai-ji di Nara. Splendido esempio architettonico è nel tempio Kōryū di Kyōto (sec. XI).

Media


Non sono presenti media correlati