Questo sito contribuisce alla audience di

Konopnicka, Maria

scrittrice polacca (Suwałki 1842-Leopoli 1910). Adattò la poetica del romanticismo alle esigenze della sua lirica patriottico-sociale, commentando scene di miseria e di disfacimento morale. Una parte della sua produzione poetica, raccolta nelle tre serie di Poesie (1881, 1883 e 1886), perse tuttavia il suo significato con l'andar del tempo; una maggiore attualità mantennero invece i suoi bozzetti realistici, i racconti e le novelle ispirati ai problemi sociali e psicologici, raccolti in volumi: Quattro novelle (1888) e Novelle (1897). È autrice di libri per l'infanzia, tra cui la fiaba I nani e l'orfana Marysia. Trattò anche soggetti biblici e classici, per tornare alla tematica sociale col poema Il signor Balcer in Brasile (1910).

Media


Non sono presenti media correlati

Collegamenti