Questo sito contribuisce alla audience di

Kounellis, Jannis

artista greco (Atene 1936). Greco di nascita ma romano di adozione, allievo di T. Scialoja all'Accademia di Roma, Kounellis inizia la sua carriera artistica con una pittura vicina all'informale americano (Z 44, 1960); successivamente si accosta al gruppo pop romano di M. Schifano e F. Angeli. Dal 1967 incomincia a organizzare environnements nei quali esibisce animali (Pappagallo, 1967; Cavalli, 1969) nelle gallerie d'arte; al recupero della natura vivente Kounellis abbina il tema del fuoco (Margherita di fuoco, 1967; Fuochi, 1969) con rimandi mitici e antropologici, finendo per far confluire il suo lavoro, improntato essenzialmente sull'uso di materiale organico e naturale (metalli, cotone, corda, ecc.), nell'area dell'arte povera. Kounellis si è dedicato anche all'arte concettuale (Senza titolo, 1986 e 1988) e nella seconda metà degli anni Ottanta le sue opere sono state acquisite dai principali musei europei e americani. Ha partecipato a numerose mostre di tendenza, sia all'estero sia in Italia; ha esposto alla Biennale di Venezia (1988), allo Stedelijk Museum di Amsterdam (1990-91), alla Galleria Tretjakov di Mosca (1991) e presso il Kunsthalle di Amburgo (1995). Nel 2004, in occasione delle Olimpiadi di Atene, ha inaugurato un'installazione, composta da opere di diversi periodi, presso l'Auditorium di Atene. Nel 2006 ha realizzato una grande retrospettiva al Museo Donna Regina di Napoli. Nel 2007 gli è stata conferita la Legion d'onore.

Media


Non sono presenti media correlati