Questo sito contribuisce alla audience di

Král', Janko

poeta slovacco (Liptovský Mikuláš 1822-Zlaté Moravce 1876). Amico intimo di Štúr, partecipò alla rivoluzione del 1848 e solo per l'intervento del governatore Jelačić scampò alla forca. Individualista, ribelle e scontroso, Král' fuse nei suoi versi motivi della canzone popolare e temi della poesia romantica, preludendo, per gli sconcertanti accenti di dolore cosmico, al gusto modernistico. Le opere del singolare poeta, che spesso distruggeva quanto aveva scritto, vennero edite postume in due volumi (Ballate e canzoni, 1883; Poesie sconosciute di Janko Král', 1938).

Media


Non sono presenti media correlati

Collegamenti