Questo sito contribuisce alla audience di

Krains, Hubert

romanziere belga di lingua francese (Les Waleffes, Liegi, 1862-Bruxelles 1934). Di origini contadine, divenne un alto funzionario delle poste; al mondo rurale attinse quasi sempre i personaggi e i problemi di una narrativa uniformemente fedele ai canoni del realismo. Tra le sue opere più significative si ricordano: Les bons parents (1891), Le pain noir (1904), Mes amis (1921), Au cœur des blés (1934). Nel 1930 pubblicò un volume di saggi intitolato Portraits d'écrivains belges.

Media


Non sono presenti media correlati