Questo sito contribuisce alla audience di

Krishnamurti, Juddu

filosofo indiano (Madanapalle 1897-Ojai, Los Angeles, 1986). Adottato dalla teosofa inglese A. Besant, venne in Europa per rappresentare una specie di Messia nell'ambito della “Società teosofica internazionale”, ma a contatto con il pensiero occidentale ripudiò il teosofismo ed elaborò una dottrina filosofica incentrata sul dato etico, ispirato a un'assoluta coerenza interiore: Il sentiero (1924), La fonte della saggezza (1928), La via della vita (1949).

Media


Non sono presenti media correlati