Questo sito contribuisce alla audience di

Kuzmin, Michail Alekseevič

scrittore russo (Jaroslav 1875-Leningrado 1936). Dopo un esordio simbolista, nel 1910 pubblicò sulla rivista Apollon l'articolo Della bellissima chiarezza, manifesto del chiarismo. Le sue raccolte poetiche (Canti alessandrini, 1906; Canzoni d'amore, 1907; Reti, 1908; Laghi autunnali, 1912; Colombelle di creta, 1914; Sere celesti, 1921; Parabole, 1923), che presentano un curioso miscuglio di elementi religiosi e sensuali, sono espressione di un gusto raffinato, ma mancano spesso di sincerità di ispirazione. Musicò egli stesso molte sue poesie; appassionato di teatro, scrisse operette e pantomime.

Media


Non sono presenti media correlati