Questo sito contribuisce alla audience di

Làuro, Achille

armatore e uomo politico italiano (Piano di Sorrento 1887-Napoli 1982). Consigliere nazionale della Camera dei fasci e delle corporazioni al tempo del fascismo, fu poi sindaco di Napoli (1951-54 e 1956-58). Presidente del Partito Nazionale Monarchico, ne provocò la scissione che portò alla formazione del Partito Monarchico Popolare (1954); alla loro successiva fusione (1960) guidò il nuovo partito (PDIUM). Più volte deputato e senatore, nel 1972 fu eletto alla Camera nelle liste del MSI-Destra Nazionale. Uscito dal MSI (1976), fondò con Nencioni, Tedeschi e Di Marzio il gruppo Democrazia Nazionale, scioltosi nel 1979 in seguito all'insuccesso alle elezioni politiche.