Questo sito contribuisce alla audience di

Lèna (fiume)

fiume (lunghezza 4400 km; bacino 2.490.000 km²) della Russia, nella Siberia orientale, tributario del Mar Glaciale Artico. Nasce dai monti Bajkal, che orlano a W il lago omonimo, e si dirige dapprima a W toccando Kačug, quindi a N fino a Ust-Kut dove assume l'orientamento verso NE che mantiene fino a Jakutsk: in questo tratto lambisce gli altopiani di Stanovoj e del Patom e riceve da destra l'apporto di vari affluenti, tra cui i fiumi Kirenga, Vitim e Olëkma. Volge quindi verso N, percorre il bassopiano che separa l'altopiano della Siberia Centrale dai monti di Verhojansk, ricevendo i fiumi Aldan (da destra) e Viljuj (da sinistra) e sfocia nel Mar dei Laptev tra la baia di Olenëk e la baia di Buorhaja con un vasto e ramificato delta (ca. 30.000 km²). La Lena, che alla foce ha una portata media di 16.400 m3/s, è in gran parte navigabile ma la sua importanza economica è limitata dai ghiacci che la bloccano per 210 giorni all'anno a Jakutsk e per 245 nella regione deltizia.

Media


Non sono presenti media correlati