Questo sito contribuisce alla audience di

Lèttere (Napoli)

comune in provincia di Napoli (36 km), 356 m s.m., 12 km², 5605 ab. (letteresi), patrono: sant’ Anna (26 luglio).

Centro della Penisola Sorrentina, posto sul versante settentrionale dei monti Lattari. Il territorio fece parte della Repubblica di Amalfi, che vi edificò il castello. Già nel 914 Lettere, citata come castrum e successivamente come Universitas Lecterensis, fu sede vescovile. A partire dal sec. XIII divenne feudo di signori locali, passando poi a Filippo Falconaro e ai D'Avalos.§ Sulla sommità di un colle si trovano le imponenti rovine del castello, di struttura trecentesca, con alto mastio e torrioni circolari. Nei pressi sono i resti della chiesa medievale.§ L'agricoltura produce uva (vino della Penisola Sorrentina), olive, ortaggi e frutta; i vasti pascoli favoriscono l'allevamento di ovini e bovini; sviluppate le attività di sfruttamento dei boschi cedui di faggi. L'industria opera soprattutto nei settori enologico, lattiero-caseario e della trasformazione dei prodotti agricoli. È apprezzata località di villeggiatura.

Media


Non sono presenti media correlati