Questo sito contribuisce alla audience di

Lévi-Strauss, Claude

etnologo francese (Bruxelles 1908-Parigi 2009). Laureatosi in filosofia alla Sorbona nel 1931, compì varie spedizioni nel Mato Grosso (Brasile). Insegnò etnologia all'École Pratique des Hautes Études (1950-74) e dal 1959 al 1982 fu titolare della cattedra di antropologia sociale al Collège de France. Nel 1973 venne eletto accademico di Francia. È stato membro dell'American Academy of Arts and Letters. Nel 2003 ricevette il Meister Eckhart Prize per filosofia e la laurea ad honorem dalle università di Oxford, di Harvard e della Columbia. È anche stato onorato della Grand-croix de la Légion d'honneur, e gli è stato attribuito il titolo di “Commandeur de l'ordre national du Mérite” e di “Commandeur des Arts et des Lettres”. Si può considerare il fondatore dell'antropologia strutturale, che egli ha applicato ai fatti sociali, interpretandoli come messaggi e sistemi di comunicazione. Con l'analisi strutturale Lévi-Strauss ha applicato una trattazione matematica ai fatti sociali dalla quale deve derivare la formulazione della logica interna ai modelli culturali. Identificando tale logica si può pervenire a una conoscenza autentica del corpo sociale permettendo in tal modo di anticipare osservazioni o addirittura prevedere col ragionamento fatti che potranno poi essere verificati. Particolare importanza ha l'applicazione del metodo strutturalistico allo studio dei miti. Tra le opere si menzionano: Les structures élémentaires de la parenté (1949; Le strutture elementari della parentela); Race et histoire (1952; Razza e storia); Tristes Tropiques (1955; Tristi tropici); Anthropologie structurale (1958; Antropologia strutturale); Le totémisme aujourd'hui (1962; Il totemismo oggi); La pensée sauvage (1962; Il pensiero selvaggio); Mythologiques: I, Le cru et le cuit (1964; Mitologiche I: il crudo e il cotto), II, Du miel aux cendres (1966; II, Dal miele alle ceneri), III, L'origine des manières de table (1968; III, L'origine delle buone maniere a tavola), IV, L'homme nu (1971; L'uomo nudo); Anthropologie structurale deux (1973; Antropologia strutturale due); La voie des masques (1975; La via delle maschere); Paroles données (1984; Parole date); Histoire de Lynx (1991; Storia di Lince) e Regarder, Écouter, Lire (1994; Guardare, ascoltare, leggere).

Media


Non sono presenti media correlati