Questo sito contribuisce alla audience di

Lòlli, Antònio

violinista e compositore italiano (Bergamo ca. 1730-Palermo 1802). Fu, dal 1758 al 1774, violinista alla corte di Stoccarda, dedicandosi contemporaneamente a un'intensa attività concertistica in Europa; successivamente, sino al 1783, fu al servizio della corte russa a Pietroburgo. Personalità eccentrica e disordinata, si ritirò nel 1796 a Palermo. Le sue sonate e i suoi concerti per violino mostrano una tecnica strumentale assai avanzata, che precorre il virtuosismo ottocentesco.

Media


Non sono presenti media correlati