Questo sito contribuisce alla audience di

Lòren, Sophìa

nome d'arte dell'attrice cinematografica italiana Sofia Scicolone (Roma 1934). Affermatasi nell'Oro di Napoli (1954, nel personaggio della “pizzaiola”), si è inserita nel cinema internazionale, fino a ottenere il suo maggior successo – il premio Oscar come migliore attrice protagonista – con La ciociara (1960), diretto da V. De Sica. Sotto la guida di Chaplin ha interpretato La contessa di Hong Kong (1966). Popolare in Italia e all'estero per l'aggressiva avvenenza fisica e l'istintiva recitazione, si è distinta per le interpretazioni in Ieri, oggi, domani (1963), Matrimonio all'italiana (1964), C'era una volta (1966), I girasoli (1969), Una giornata particolare (1977) e Qualcosa di biondo (1984). Successivamente ha lavorato in produzioni televisive, come Madre Coraggio (1987), Mamma Lucia (1988), il “remake” de La ciociara (1989) e Sabato, domenica e lunedì (1990). Dopo Prêt-à-porter (1994) di R. Altman, ha interpretato il ruolo di un'attiva proprietaria di ristorante in That’s Amore (1995), accanto alla coppia Lemmon-Matthau. Numerosi sono i riconoscimenti internazionali che ha ottenuto per la sua attività: nel 1991 le è stato consegnato l'Oscar alla carriera e, sempre alla carriera, nel 1994 l'Orso d'oro e nel 1998 il Leone d'oro; nel 1995, insieme a M. Mastroianni, è stata premiata con la Golden Camera al Festival di Berlino. Ha vinto sei volte il David di Donatello come miglior attrice protagonista. Nel 2002 ha interpretato Cuori estranei, diretto dal figlio Edoardo e nel 2004 ha recitato nella fiction La terra del ritorno e in Peperoni ripieni e pesci in faccia. Nel 2007 ha ricevuto il premio alla carriera al Festival di Roma.

Media

Sophia Loren