Questo sito contribuisce alla audience di

Lòto Bianco

società segreta buddhista della Cina feudale (in cinese pai-lien chiao). Sorta nel sec. XIII con lo scopo di abbattere il giogo mongolo e di por fine all'oppressione feudale, nel sec. XIV contribuì in modo determinante al raggiungimento del primo obiettivo. Nel sec. XVI indirizzò la sua attività contro la dinastia mancese Ch'ing, insediatasi nel frattempo in Cina, perseguendo la restaurazione dei Ming; i suoi aderenti furono perciò condannati a morte. Radicato prevalentemente tra contadini, indigenti delle città e artigiani, accanto a obiettivi dichiaratamente politici il Loto Bianco perseguiva pure finalità morali e religiose, predicando l'ascetismo e l'aiuto reciproco fra i suoi adepti, e lasciava nettamente trapelare nella sua organizzazione influssi buddhisti e taoisti. Nel 1796 promosse un'imponente rivolta che si propagò per varie province e fu repressa dai governativi solo tra il 1803-1804. Dopo tali eventi la società si disgregò.

Media


Non sono presenti media correlati