Questo sito contribuisce alla audience di

La Boétie, Étienne de-

scrittore francese (Sarlat, Dordogna, 1530-Germignan, Gironda, 1563). Ricevette una solida educazione umanistica, completata con lo studio del diritto. Poco più che sedicenne compose il trattato politico Discours de la servitude volontaire o Contr'un (postumo, 1576), ispirato alle idee di libertà dell'antichità greca. Nel vivo delle lotte di religione l'opera fornì ai protestanti valide armi polemiche contro l'assolutismo cattolico, ma il vero pensiero politico di La Boétie è quello moderato e cattolico espresso nel Mémoire sur l'Édit de janvier 1562, scritto un anno prima della morte, quando l'autore era consigliere al Parlamento di Bordeaux, insieme con Montaigne. Frutto di quell'amicizia è un mirabile capitolo degli Essais, in cui Montaigne tesse le lodi dell'amico e inserisce una sua raccolta di 29 sonetti: in essa è da ricercare il meglio della produzione poetica di La Boétie, che non si stacca dai consueti moduli latini e petrarcheggianti.

Media


Non sono presenti media correlati

Collegamenti