Questo sito contribuisce alla audience di

La Follette, Robert Marion

uomo politico statunitense (Primrose, Wisconsin, 1855-Washington 1925). Fu esponente del progressismoecitato originariamente dalle condizioni del suo Stato, sotto il controllo di potenti interessi economici esterni. Come membro della Camera (1885-91), poi governatore del Wisconsin (1900-04) e infine senatore (1906-25), si batté per le riforme auspicate dai progressisti, raggiungendo una posizione di prestigio. Benché repubblicano, appoggiò le riforme di Wilson, del quale però non condivise la politica estera; da isolazionista qual era, votò infatti contro l'entrata in guerra degli Stati Uniti e poi contro l'ingresso nella Società delle Nazioni. Si deve a lui, fra l'altro, l'introduzione delle elezioni primarie dirette. Per le elezioni presidenziali del 1924, contro l'indirizzo conservatore del Partito repubblicano, fondò un partito progressista, presentandosi candidato alla testa di esso. Ottenne 5 milioni di voti, ma conquistò solo il Wisconsin.

Media


Non sono presenti media correlati