Questo sito contribuisce alla audience di

Labiche, Eugène

commediografo francese (Parigi 1815-1888). Autore fecondissimo, ritrasse nei suoi ca. 170 lavori, in massima parte scritti in collaborazione, la borghesia francese del tempo, ottenendo un vivissimo successo. Specialista del vaudeville, infiorò i suoi testi di amabili couplets da cantare. Dietro la bonarietà dell'ironia di Labiche, la paradossalità di tante invenzioni, il senso del ritmo che talora raggiunge il virtuosismo (Un chapeau de paille d'Italie, 1851; Un cappello di paglia di Firenze), vi è tuttavia l'acuta osservazione di un'umanità, di una classe, colta nelle sue debolezze, nelle sue manie, nel suo culto della rispettabilità. Tra i suoi testi migliori si ricordano Le voyage de M. Perrichon (1860); La cagnotte (1864) e, tra gli atti unici, Les deux timides (1860). Fu eletto all'Académie Française nel 1880.

Media

Eugène Labiche.