Questo sito contribuisce alla audience di

Labirinto della solitùdine, Il-

saggio pubblicato da Octavio Paz nel 1950. Suggestiva analisi della realtà storica del Messico, dalla Conquista all'età contemporanea, l'opera passa in rassegna tutte le stratificazioni della cultura di questo Paese e le sue peculiarità linguistiche. Nell'insieme si presenta come una sorta di psicanalisi sociale del popolo messicano, del quale si isolano tratti archetipici e segni indelebili di traumi primitivi.

Media


Non sono presenti media correlati

Collegamenti