Questo sito contribuisce alla audience di

Ladìspoli

comune in provincia di Roma (38 km), 2 m s.m., 26 km², 29.968 ab. (ladispolani), patrono: san Giuseppe (19 marzo).

Centro del litorale tirrenico nel luogo dell'antica Alsium. Fondato intorno al 1890 dagli Odescalchi,ha un impianto urbanistico, tipico delle lottizzazioni “a scacchiera”, che ha consentito una notevole espansione legata al forte incremento demografico. Conserva la torre Flavia del sec. XVI e, in località Due Ponti, i resti di un nucleo romano.§ Oltre alle attività connesse al turismo balneare, con notevoli attrezzature ricettive, ricreative e sportive, è sviluppata l'agricoltura con vivai e produzione di frutta, ortaggi e soprattutto carciofi, cui è dedicata una sagra tradizionale in aprile. Il comparto manifatturiero è attivo nei settori impiantistico, delle materie plastiche e dei componenti per l'edilizia. Molto frequentate le oasi faunistiche, tra le ultime aree boschive umide rimaste sulla costa, e il primo percorso archeologico subacqueo, con il relitto di una nave oneraria romana (sec. I a. C.).§ In ottobre vi si svolge il Palio degli Anelli.

Media


Non sono presenti media correlati