Questo sito contribuisce alla audience di

Laleau, Léon

scrittore haitiano (Port-au-Prince 1892-1979). Letterato e diplomatico, incaricato d'affari a Roma, ambasciatore in America Latina e a Londra, è stato più volte membro del governo haitiano. Cosciente della sua ascendenza africana, ha espresso, in una poesia ora nostalgica ora sarcastica e pungente, che ricorda il jazz, l'attaccamento alla terra e alla razza. Sotto il linguaggio creolo fremono i temi neri nelle varie raccolte poetiche, di cui la più famosa è Musique nègre (1931), e nel romanzo Le Choc (1932). La sua poesia è raccolta in Oeuvre poétique (1978).

Media


Non sono presenti media correlati

Collegamenti