Questo sito contribuisce alla audience di

Laterina

comune in provincia di Arezzo (18 km), 240 m s.m., 24,01 km², 3433 ab. (laterinesi), patrono: santi Ippolito e Cassiano (18 agosto).

Centro del Valdarno Superiore alla destra dell'Arno. Avamposto fortificato aretino per tutto il Medioevo, appartenne agli Ubertini. Il vescovo aretino Guido Tarlati lo fece distruggere e il suo successore, Buoso degli Ubertini nel 1336 lo cedette ai fiorentini, che lo controllarono definitivamente dal 1384.Oltre ai resti delle mura, delle porte e della rocca medievale, si segnala la chiesa dei Santi Ippolito e Cassiano, eretta nei sec. XIII-XIV, ma rifatta quasi interamente nel 1935.§ L'industria è sviluppata nei settori meccanico, chimico, dei materiali da costruzione, dell'imbottigliamento, della carta, del tabacco e della lavorazione dell'oro. L'agricoltura produce olive, uva, tabacco, cereali, barbabietola da zucchero, legumi e ortaggi.§ Nella frazione di Ponticino si svolge il pittoresco palio della rana, rievocazione dell'antico duello tra spaccalegna del Settecento.

Media


Non sono presenti media correlati