Questo sito contribuisce alla audience di

Latine, Fèrie-

(Feríae Latīnae), antica festa comune delle città appartenenti alla Lega Latina: veniva celebrata sul monte Albano (odierno monte Cavo) in onore di Giove Laziale, a cui i delegati delle città offrivano un sacrificio di tori, spartendosene poi le carni in un pasto comune che rinsaldava, sotto il segno del dio, i vincoli delle componenti della lega. Dopo l'avvento di Roma e il conseguente mutamento dell'assetto politico del Lazio, la festa fu continuata sotto la giurisdizione romana, ormai però in funzione di Roma. Era una festa mobile che veniva indetta dai consoli, al momento del loro ingresso in carica. Se ne continuò la celebrazione almeno fino al sec. III d. C.