Questo sito contribuisce alla audience di

Laube, Heinrich

scrittore, giornalista, direttore teatrale tedesco (Sprottau, Slesia, 1806-Vienna 1884). Figlio di un capomastro, studiò teologia e letteratura. Nel 1833 divenne redattore della Zeitung für die elegante Welt, organo dello Junges Deutschland. Bandito e imprigionato per le sue idee liberali, entrò nel 1848 nel Parlamento di Francoforte. Fu in seguito direttore del Burgtheater e poi dello Stadttheater di Vienna e in questa attività si guadagnò i suoi maggiori meriti, per aver promosso messinscene e recitazioni più realistiche e per aver dato grande impulso al teatro contemporaneo. Compose egli stesso una serie di drammi di scuola schilleriana contro la corte, la censura, il clero, tra cui Die Karlsschüler (1846; Gli allievi della Karlsschule), Prinz Friedrich (1848) e Graf Essex (1856; Il conte di Essex), che rimasero a lungo in repertorio ma sono oggi dimenticati, e dei romanzi per lo più storici, il più noto dei quali è Das Junge Europa (1833-37; La Giovane Europa), itinerario spirituale-politico della sua generazione. Interessanti le sue critiche teatrali e gli scritti di teatro, come documento di un'epoca significativa.

Media


Non sono presenti media correlati