Questo sito contribuisce alla audience di

Laud, William

arcivescovo di Canterbury (Reading 1573-Londra 1645). Preside del St. John's College, vescovo di Bath e Wells, divenne consigliere privato (1626), cancelliere di Oxford (1630) e infine arcivescovo di Canterbury (1633). Dopo la morte di Buckingham esercitò una grande influenza su Carlo I, incoraggiandone l'assolutismo in materia religiosa e politica. Rigido oppositore del calvinismo inglese e del presbiterianesimo scozzese, con il suo spirito autoritario e il tentativo d'imporre alla Scozia il culto anglicano provocò la rivolta che portò alla formazione del National Covenant. Accusato dal “Parlamento lungo” nel 1640, dopo quattro anni di prigionia nella Torre di Londra fu decapitato.

Media


Non sono presenti media correlati