Questo sito contribuisce alla audience di

Laureana di Borrèllo

comune in provincia di Reggio di Calabria (81 km), 270 m s.m., 35,42 km², 5709 ab. (laureanesi), patrono: san Gregorio Taumaturgo (terza domenica di novembre).

Centro posto sul versante tirrenico delle Serre. Si sviluppò da un primitivo borgo sorto a monte della medievale Borrello, distrutta dal terremoto del 1783 e fino ad allora capoluogo di feudo.§ Nell'abitato alcuni palazzetti conservano elementi (soprattutto portali e balconi, con ringhiere in ferro battuto) dei sec. XVII-XVIII; altri hanno, invece, un aspetto ottocentesco. Le chiese presentano quasi tutte una struttura rinnovata dopo il 1783. Nella chiesa del Carmine si trova un crocifisso ligneo dei primi del sec. XVII; nella chiesa di San Francesco di Paola è una statua del santo anch'essa secentesca; nella chiesa di Santa Maria della Sanità si conserva un pannello marmoreo (sec. XIV) proveniente dalla distrutta chiesa di San Cristoforo Martire e decorato con i simboli della Passione.§ L'agricoltura produce soprattutto olive e agrumi, ma anche uva, cereali e ortaggi. Sono praticate le attività silvo-pastorali. La piccola industria è attiva nei settori alimentare (frantoi) ed edile.Su una collina nei dintorni sono i resti dell'antica Borrello, invasi dalla vegetazione.

Media


Non sono presenti media correlati