Questo sito contribuisce alla audience di

Lavìnio

(latino Lavinium), antichissima città latina, i cui resti si trovano nel territorio dell'odierna Pratica di Mare, nel comune di Pomezia (provincia di Roma). Anticamente vicina alla costa, la leggenda vuole che vi sia sbarcato Enea, trovandovi come segno del destino la scrofa con trenta porcellini. Fu centro religioso di rilievo anche in tarda età per il culto dei Penati. § Alcuni scavi hanno definito il perimetro dell'antica città e hanno posto in luce un santuario con 13 are dei sec. VI-IV a. C., con iscrizioni e materiale greco che documentano rapporti diretti tra la Grecia e Roma senza mediazione etrusca. Un heròon del sec. IV a. C. sovrapposto a una tomba a cassa del sec. VII era forse anticamente considerato la tomba di Enea. Di tarda età imperiale restano avanzi di un edificio termale. Un grande deposito votivo, ricco di statue di terracotta, è stato scoperto poco a E della città, probabilmente sul luogo di un santuario di Atena Iliaca.

Media

Lavinio.