Questo sito contribuisce alla audience di

Leònzio Pilato

umanista (Calabria inizio sec. XIV-Mar Mediterraneo 1365 o 1366). Erudito greco o calabrese grecizzato, fu amico di Petrarca e di Boccaccio, che ne fece un vivido ritratto nel De Genealogiis deorum gentilium. A lui si deve la prima seppur rozza traduzione dell'Iliade (ca. 1360). Perì in seguito a naufragio rientrando da Costantinopoli, dove si era recato per raccogliere manoscritti.

Media


Non sono presenti media correlati

Collegamenti