Questo sito contribuisce alla audience di

Leóne V (imperatore bizantino)

imperatore bizantino detto l'Armeno (m. Costantinopoli 820). Giunse alla dignità imperiale, dopo un'avventurosa carriera militare, rovesciando con un esercito Michele I (813), che l'aveva elevato ai più alti gradi. Si adoperò per ridare la sicurezza all'Impero con un'efficace difesa di Costantinopoli attaccata dai Bulgari e infine con un trattato di pace con questi, e represse alcune rivolte militari. Ispirandosi a Leone III e a Costantino V, riprese la politica iconoclastica abbandonata dai suoi immediati predecessori (815). Avendo destinato alla successione il figlio Costantino, attirò contro di sé il risentimento di alcuni compagni d'armi che lo avevano aiutato a conquistare il potere; e uno di essi, Michele II, riuscì ad assassinarlo e a essere incoronato imperatore.

Media


Non sono presenti media correlati