Questo sito contribuisce alla audience di

Le Monnier

casa editrice italiana fondata a Firenze dal tipografo francese Felice Le Monnier (Verdun 1806-Firenze 1884). Venuto in Italia come proto nella tipografia Borghi (1831), la rilevò nel 1840 avviando un'attività autonoma. Nel 1842 iniziò la collana più prestigiosa della casa, la "Biblioteca Nazionale"; cedette l'azienda nel 1865 a una società presieduta da Bettino Ricasoli. Dopo una grave crisi la casa editrice riprese vita nel 1924 sotto la direzione di A. Paoletti, i cui eredi ne hanno continuato l'attività fino al 1999, anno in cui è entrata a far parte del settore Educational della Mondadori. Dalla fusione con la Edumond e la Poseidonia è nata, nel 2002, la società Edumond Le Monnier, con una produzione che copre tutti gli ordini di insegnamento, dalla scuola per l'infanzia all'università, arricchita da corsi di lingua e dai dizionari Le Monnier. La collana più importante rimane la "Biblioteca Nazionale", con tre serie, in 8º, in 16º, in 24º, e in particolare la prima con le notevoli edizioni di Dante, del Foscolo, del Leopardi. Delle riviste sono da ricordare gli Annali della Pubblica Istruzione e Atene e Roma.

Media


Non sono presenti media correlati