Questo sito contribuisce alla audience di

Le Nain

famiglia di pittori francesi, formata da tre fratelli che tennero bottega a Parigi dal 1630. § Antoine (Laon 1588-Parigi 1648) è tradizionalmente indicato come miniatore e autore di bambocciate influenzate dall'opera del fratello Louis. Tuttavia le poche opere che gli vengono riferite (i fratelli firmavano sempre solo col cognome, rendendo così difficili attribuzioni sicure) rivelano la conoscenza della pittura di genere olandese e forse anche di Velázquez, per la solida struttura compositiva e per una certa attenzione agli effetti di colore (Riunione di famiglia, 1642; Ritratto in un interno, 1647, entrambi a Parigi, Louvre). § Louis (Laon 1593-Parigi 1648) compì probabilmente un viaggio a Roma prima del 1630, dove sarebbe venuto a contatto sia con i bamboccianti sia con i caravaggisti, oltre che con gli ambienti accademici ufficiali, come dimostrano le sue opere di soggetto religioso e mitologico. Nel 1648 fu, con il fratello Antoine, fra i membri fondatori dell'Accademia di Parigi. Più che ai quadri mitologici (Venere e Vulcano, 1641, Reims, Musée Saint-Denis ) e religiosi (ciclo di Storie di Maria, disperso in varie chiese francesi, di cui il Presepe si trova al Louvre), la sua fama è legata a quadri che raffigurano il mondo contadino. Pur non raggiungendo la tensione drammatica della denuncia sociale propria del suo contemporaneo Callot, Louis ritrasse realisticamente un mondo povero ma dignitoso e fiero, in una campagna che, ridotta ai suoi elementi essenziali, acquista una dimensione spaziale di classica monumentalità (Il carretto di fieno, 1641; Pasto di contadini, 1642, entrambi al Louvre; La famiglia della lattaia, San Pietroburgo, Ermitage). § Mathieu (Laon 1607-Parigi 1677) collaborò spesso col fratello Louis nelle opere di soggetto storico e mitologico, continuandone il genere contadino dopo la morte. Gli viene inoltre riferito un certo numero di quadri di interni raffiguranti la vita brillante del tempo (La riunione di musici dilettanti, Parigi, Louvre).

Media

Le Nain.