Questo sito contribuisce alla audience di

Leacock, Richard

cineasta statunitense di origine britannica (Londra 1921-Parigi 2011). Già operatore di R. J. Flaherty per Louisiana Story (1948), con vari reportages di tipo televisivo (da Toby, 1954, su un teatro nomade, a Primary, 1960, su una campagna elettorale di J. F. Kennedy ripresa con apparecchio portatile registrante immagini e suoni) divenne il regista di punta del cinema diretto o candid camera, che mira a raggiungere un'“obiettività impegnata” nei documenti dal vivo. Altri titoli notevoli: Eddie Sachs in Indianapolis (1961) sul mito sportivo, The Chair (1962) sulla sedia elettrica, Chiefs (1968) su un congresso di capi della polizia a Honolulu. Il fratello Philip (Londra 1919), anch'egli documentarista, si specializzò in film a soggetto sulla psicologia infantile, il migliore dei quali fu The Kidnappers (1953; titolo it., I confini del proibito).

Media


Non sono presenti media correlati