Questo sito contribuisce alla audience di

Leggett, Anthony J.

fisico britannico (Londra 1938). Compiuti gli studi all'Università di Oxford, nel 1978 ottenne la cattedra di fisica alla University of Sussex, per poi trasferirsi negli Stati Uniti, dove insegnò presso l'Università dell'Illinois. Membro dell'American Academy of Arts and Sciences e della National Academy of Sciences, nel 2003 è stato insignito, insieme con Vitaly Ginzburg e Alexei Abrikosov, del premio Nobel per la fisica, per i suoi studi sulle interazioni atomiche negli stati superfluidi della materia.