Questo sito contribuisce alla audience di

Leinster

Guarda l'indice

(Cúige Laighean). Provincia dell'Irlanda orientale, 19.801 km², 2.105.579 ab. (2002), 106 ab./km². Contee: Carlow, Dublino, Kildare, Kilkenny, Laois, Longford, Louth, Meath, Offaly, Westmeath, Wexford e Wicklow. Confini: mare d'Irlanda (E-S), Munster (SW), Connacht (W), Ulster (N); Irlanda del Nord (N).

Generalità

È la regione che si affaccia al mare d'Irlanda e quindi in diretto contatto con la Gran Bretagna; ha quindi sviluppato storicamente un solido apparato industriale. Il Leinster ospita circa la metà dell'intera popolazione irlandese grazie soprattutto alla presenza nel territorio della capitale Dublino, il maggior centro industriale, commerciale e finanziario del Paese.

Territorio

Il territorio, prevalentemente pianeggiante presenta bassi rileivi collinari ed è orlato a W dai Monti Wicklow, i fiumi Barrow e Stanley attraversano il Leinster longitudinalmente, sfociando a estuario nel Canale di San Giorgio, il Liffey invece nasce nei Monti Wicklow e sfocia nel mare d'Irlanda dopo aver attraversato Dublino; la costa orientale si presenta generalmente uniforme e compatta. Il clima risente dell'influenza oceanica, con alti tassi i umidità e frequenti precipitazioni, le temperature invernali non sono eccessivamente rigide e quelle estive non sono mai molto elevate. Nel Leinster il Parco Nazionale delle Wicklow Mountains pone un freno all'emegenza ambientale della deforestazione. La popolazione si concentra nell'area metropolitana di Dublino (che ospita circa un quarto della popolazione irlandese), le contee che hanno registrato gli incrementi più consistenti sono quelle attorno alla capitale: Meath, Kildare e Wicklow. La regione, che storicamente era patria di emigrazione verso gli USA e la Gran Bretagna, sta ora ricevendo flussi migratori di ritorno. La grande Dublino è stata e continua ad essere, nonostante gli interventi di riequilibrio urbano, il centro polarizzatore dell'Irlanda; ovviamente nel Leinster non c'è spazio per altri centri rilevanti. La costa orientale, di fronte a quella inglese, è quella più industrializzata e i centri costieri (Dundalk, Drogheda, Dublino, Wexford) sono fra loro collegati da rete stradale e ferroviaria; Dublino è collegata a Duglas, Liverpool e Holyhead con linee di navigazione veloce, la capitale è sede di un aeroporto internazionale. Un'altra importante via di comunicazione che collega la costa occidentale a quella orientale è il Grand Canal, che da Shannon Harbour giunge a Dublino, con una diramazione nel fiume Barrow.

Economia

L'agricoltura del Leinster produce cereali, patate e barbabietole, è attivo l'allevamento ovino e bovino. L'attività industriale è sviluppata in tutti i centri della costa orientale, ma è concentrata nell'area di Dublino che, oltre alle produzioni tradizionali (meccanica, tessile, alimentare) ha sviluppato, grazie alla delocalizzazione produttiva statunitense, i comparti più innovativi e a maggior valore aggiunto nei settori elettronica, informatica, farmaceutica e apparecchiature elettromedicali; un particolare rilievo qualitativo e quantitativo hanno le distillerie di birra e whisky.

Media


Non sono presenti media correlati