Questo sito contribuisce alla audience di

Lemnàcee

sf. pl. [sec. XIX; dal greco lémna, pianta acquatica]. Famiglia (Lemnaceae) di piante acquatiche dell'ordine Alismatali di piccole dimensioni e con apparato vegetativo molto ridotto. Ciascuna pianta è rappresentata da un corpo laminare o rotondeggiante non più lungo di 1 cm, sotto il quale pendono nell'acqua una o più brevi radichette; ciascuna lamina ne produce un'altra e questa un'altra ancora, che poi si staccano ognuna per proprio conto dando luogo ad altrettanti nuovi individui; nelle Lemnacee questa forma di moltiplicazione vegetativa, (propagazione) prevale largamente su quella sessuale, che si attua per mezzo di fiori microscopici. Le Lemnacee sono piante perenni e vivono sulle acque stagnanti o a lento decorso. La famiglia conta ca. 30 specie, note con i nomi di lenti palude o lenticchie d'acqua, suddivise in 5 generi: Spirodela, Lemna, Wolffiella, Wolffiopsis e Wolffia. A quest'ultimo appartiene la più piccola delle Fanerogame, Wolffia arrhiza (ca. 1 mm di diametro).

Media


Non sono presenti media correlati