Questo sito contribuisce alla audience di

Lengyel

località dell'Ungheria meridionale nella contea di Tolna, in cui sono stati messi in luce i resti di un villaggio neolitico sorgente in posizione protetta naturalmente e con fossato di difesa, riferibile al IV millennio a. C. Tra i reperti rinvenuti insieme con la caratteristica ceramica dipinta con motivi spiraliformi, vi sono statuette di terracotta a forma di donna e di animale. Di singolare interesse la presenza, accanto a tombe a inumazione, di resti di sepolture a incinerazione. Lengyel ha dato il nome a una facies culturale che costituisce un momento tardo nell'ambito del Danubiano e presenta molte varianti, oltre che in Ungheria, in varie parti dell'Austria e nella maggior parte delle repubbliche Ceca e Slovacca e della Polonia. Da segnalare l'uso occasionale del rame. Recentemente J. Lichardus ha proposto una suddivisione della facies in sei fasi, le ultime due attribuite al Calcolitico antico, in virtù proprio della presenza di ripostigli di oggetti metallici.

Media


Non sono presenti media correlati