Questo sito contribuisce alla audience di

Lenz, Jakob Michael Reinhold

autore drammatico tedesco (Sesswegen, Livonia, 1751-Mosca 1792). Figlio di un pastore protestante, studiò teologia a Königsberg, dove tramite Kant conobbe Rousseau. Nel 1771, precettore a Strasburgo, conobbe Herder e Goethe e amò dopo di questo Friederike Brion. Affascinato da Goethe, lo raggiunse a Weimar, dove si rese inviso alla corte per la sua eccentricità. La sensibilità esasperata, la mancanza di senso della realtà, il soggettivismo esaltato, il complesso d'inferiorità suscitatogli dalla vicinanza di Goethe, lo avviarono alla schizofrenia. Dal 1781 visse vagabondando in grande miseria in Russia; fu trovato assassinato a Mosca. Drammaturgo dello Sturm und Drang, fu ammirato e studiato da Büchner, che gli dedicò la famosa novella, da Grabbe e da Brecht. Nelle sue maggiori commedie, Der Hofmeister (1774; Il precettore) dove un povero precettore, sedotta la figlia del suo signore e sfruttatore, si castra per punirsi, e Die Soldaten (1776; I soldati), dove un futile nobile ufficiale rovina un'onesta borghese, Lenz critica in chiave tragicomica, non senza ricorsi alla comédie larmoyante, la grettezza del ceto nobile e militare prussiano e delle istituzioni che lo sostengono. Con le Anmerkungen über das Theater (1774; Osservazioni sul teatro) egli teorizza, sulla scia di Shakespeare, i problemi del teatro e sostiene come più veritiera la commedia contro la tragedia. Lenz ha lasciato, oltre a numerosi lavori teatrali secondari e rielaborazioni di Plauto, la novella Der Landprediger (1777; Il predicatore di campagna), vari frammenti in prosa e la satira letteraria Pandaemonium germanicum (edita nel 1819), in cui fa trionfare l'invidiato e divinizzato Goethe, e una raccolta di poesie, specchio della crisi religiosa dello Sturm und Drang.

Bibliografia

R. A. Weiss, The Attitudes of Jakob M. Lenz Toward the Ancient Classics, New York, 1968; G. Liebman Parrinello, Morale e società nell'opera di J. M. R. Lenz, Napoli, 1976.

Media


Non sono presenti media correlati