Questo sito contribuisce alla audience di

Libeskind, Daniel

architetto polacco (Łódź, Polonia, 1946). Ha studiato musica in Israele, arte e architettura alla Cooper Union di New York e alla Essex University in Inghilterra. Direttore del dipartimento di architettura della Cranbrook Academy Art dal 1978 al 1985, ha insegnato in numerose università degli Stati Uniti, Europa e Giappone. Presente alla XVII Triennale di Milano del 1986, nel 1989 ha vinto il concorso per l'estensione del Museo di Berlino. Ricordiamo fra le sue più note realizzazioni: padiglione per la Fiera internazionale del verde di Ōsaka (1988-90); piano urbanistico per la città di Groninga ultimato nel 1990; complesso urbano di Berlino per residenza e uffici (1987-91). Libeskind, che si occupa anche di scenografia, ha inoltre progettato un teatro sperimentale con annesso complesso di servizi per la società Hespos a Oldenberg (Brema 1991). Numerosi i riconoscimenti ottenuti e le mostre a lui dedicate in Europa, Stati Uniti e Giappone. Nel 2003 ha vinto il concorso per la ricostruzione del World Trade Center di New York e nel 2004 è stato scelto il suo progetto (insieme a Zaha Hadid e Arata Isozaki) per la riqualificazione del quartiere Fiera di Milano. Nel 2006 ha inaugurato il Museo d'arte di Denver.

Media


Non sono presenti media correlati