Questo sito contribuisce alla audience di

Liiv, Juhan

poeta estone (Alatskivi, Tartumaa, 1864-Koosa 1913). Tormentato dall'età di trent'anni da una forma di pazzia che durò fino alla morte, scrisse, negli intervalli di lucidità, liriche intimiste e patriottiche percorse da un tragico senso dell'esistenza, che furono pubblicate a cura di amici nel volume Canti (1909). Nelle raccolte di novelle (Ombra, 1892; La figlia del mago, 1894) si rivelò narratore realista.

Media


Non sono presenti media correlati