Questo sito contribuisce alla audience di

Lilić, Zoran

uomo politico serbo (Serbia 1953). Già militante della Lega dei comunisti serbi, Lilić transitava, come la maggior parte dei suoi membri, nel nuovo partito socialista voluto da Slobodan Milošević. Strettamente legato al presidente serbo, questi lo imponeva, nel 1993, alla testa della Federazione iugoslava. Rimaneva in carica come presidente federale fino al 1997. Nel luglio 2002 veniva arrestato dalle forze ONU e trasfertito nei Paesi Bassi per testimoniare nel processo intentato dal Tribunale dell'Aja contro Milošévić.

Media


Non sono presenti media correlati