Questo sito contribuisce alla audience di

Limóne sul Garda

comune in provincia di Brescia (65 km), 66 m s.m., 26,20 km², 1033 ab. (limonesi), patrono: san Benedetto (11 luglio).

Centro situato sulla sponda occidentale del lago di Garda. Già nel sec. XII il territorio apparteneva al comune di Brescia, che nel 1283 lo difendeva dalle pretese dei conti d'Arco. Legato alle vicende del capoluogo, fu sotto la dominazione dei Visconti e della Repubblica di Venezia; fu terra di confine con l'impero austro-ungarico fino al 1918 e solo nel 1932, con l'apertura della statale Gardesana, uscì dall'isolamento secolare.Fin dal Duecento, favorita dal clima mite, si sviluppò la coltivazione di cedri e limoni che hanno dato il nome al paese. La parrocchiale, del 1685, conserva preziosi arredi lignei e dipinti dell'epoca.§ L'economia si basa prevalentemente sul turismo, con buona ricettività, servizi e notevoli strutture ricreative e sportive per vela, surf ed escursionismo. Altre risorse provengono dall'agricoltura, con coltivazioni di agrumi, ortaggi e olivi pregiati, cui si collega la produzione di olio.§ In ottobre si svolge Bike X-treme, gara internazionale di mountain-bike. Vi nacque Daniele Comboni (1831-1881), fondatore dell'ordine dei comboniani.

Media


Non sono presenti media correlati