Questo sito contribuisce alla audience di

Liss o Lys, Johann

pittore tedesco (Oldenburg ca. 1597-Venezia 1631). Allievo a Haarlem del manierista Goltzius, fu poi a Parigi (1620), a Venezia (1621) e a Roma (1622), stabilendosi dal 1624 nella città lagunare. Elaborò un linguaggio pittorico pienamente barocco per dinamicità di ritmi compositivi e ricchezza della materia cromatica, eppure già aperto, per brio e delicatezza di toni, a esiti rococò; alle sue opere più tarde guardarono infatti i pittori veneziani del Settecento, da Piazzetta a Bencovich fino a Tiepolo. Dipinse quadri di genere (Gioco della morra, Kassel, Staatliche Kunstsammlungen, 1622-24), mitologici (Toeletta di Venere, Firenze, Uffizi), sacri (Sacrificio di Isacco, Venezia, Gallerie dell'Accademia; San Girolamo e l'angelo, Venezia, chiesa dei Tolentini).

Media


Non sono presenti media correlati