Questo sito contribuisce alla audience di

Lodge, Thomas

scrittore e drammaturgo inglese (West Ham, Essex, 1558-Londra 1625). Dopo aver condotto fino ai quarant'anni vita sregolata, si convertì al cattolicesimo e mise la testa a partito: nel 1603 si laureò in medicina ed esercitò degnamente la professione, finendone vittima durante la peste del 1625. La sua produzione letteraria corrisponde alle due fasi della sua vita: seria e monocorde dopo il 1600, costituita essenzialmente da traduzioni (da Giuseppe Flavio, Seneca, Du Bartas), quanto era stata invece varia e talora geniale nello scorcio del secolo precedente, che aveva visto Lodge cimentarsi tra l'altro nel teatro (collaborando anche con il Greene per A Looking Glass for London, Uno specchio per Londra), nella lirica (Phillis, 1593) e nella satira epistolare sul modello oraziano (A Fig for Momus, 1595). Il genere in cui eccelse fu tuttavia il romanzo pastorale, che ebbe in lui uno dei migliori cultori dello stile eufuistico: notevole, in particolare, Rosalynde (1590), che fornì l'ispirazione a Shakespeare per .

Media


Non sono presenti media correlati