Questo sito contribuisce alla audience di

Lombardóre

comune in provincia di Torino (20 km), 268 m s.m., 12,68 km², 1511 ab. (lombardoresi), patrono: sant’ Agapito (ultima domenica di agosto).

Centro posto al limite tra la Vauda canavesana e la pianura, su un ripiano delimitato dai torrenti Malone e Fisca. Il medievale Castrum Longobardorum fu feudo dei marchesi del Monferrato e poi sotto la giurisdizione dei principi di Masserano. Nel 1741 passò sotto il dominio dei Savoia. Vi si conservano tratti di mura medievali e resti di un castello e di un ricetto murato.§ L'industria è attiva nei settori metallurgico, meccanico, cartario, della plastica e della lavorazione dei minerali. Fiorente l'allevamento bovino; l'agricoltura produce cereali e foraggi.

Media


Non sono presenti media correlati