Questo sito contribuisce alla audience di

Lorestān

Guarda l'indice

Generalità

Regione dell'Iran, nella sezione mediana dei monti Zagros. Forma una provincia (28.803 km²; 1.584.434 ab. nel 1996; capoluogo Khorramābād) nel settore occidentale del Paese, attraversata dai fiumi Karkheh e Karun. Agricoltura (cereali); allevamento e sfruttamento forestale. Anche Luristan. Dalla regione prende il nome un tipo di lavorazione di tappeti.

Arte

L'importanza della straordinaria fioritura dell'arte bronzistica lorestana, che si suole far iniziare poco dopo il 1000 a. C., viene connessa, per la frequente trattazione dell'immagine animalistica (leone, cavallo, capride) secondo convenzioni stilistiche sino-siberiane, al più vasto fenomeno della cultura delle steppe. Scoperte archeologiche in alcune località del Lorestān nel corso delle campagne di scavo condotte nel 1971-1972 hanno fornito, oltre alle più remote raffigurazioni della capra di montagna con le corna rovesciate all'indietro ad ampia parabola (ceramica calcolitica di Hakalan, fine del V millennio a. C.), interessanti elementi per la datazione delle origini della bronzistica lorestana, che, secondo i rinvenimenti nelle necropoli del Pusht-i Kuh Central (morsi per cavalli, spilloni, armi, asce rituali e daghe), non potrebbe essere fissata prima del 2700-2600 a. C. A questa prima fioritura (Bronzo Antico: I, 2800-2400; II, 2400-2000) ne sarebbero seguite una del Bronzo Medio calcolabile tra il 2000-1600 a. C. e una del Bronzo Recente (1600-1300 a. C.). La produzione bronzistica del Lorestān riappare, in nuove forme ed espressioni stilistiche, intorno al 1000 a. C., cioè alla fine della prima fase dell'Età del Ferro del Lorestān, secondo i reperti provenienti dagli arredi funebri delle tombe di Kutal-i Gulgul (nei pressi di Chaikhanah), dove peraltro non è stata attestata alcuna presenza di oggetti in ferro. Rarissimi, questi appaiono invece per la prima volta soltanto nella seconda fase dell'Età del Ferro lorestana (1000-800 a. C.) in coincidenza con la penetrazione nomade dei Cimmeri e con le più alte manifestazioni dell'arte bronzistica, tutta accentrata sulla raffigurazione dell'animale .

Media

Lorestan.