Questo sito contribuisce alla audience di

Lucignano

comune in provincia di Arezzo (28 km), 400 m s.m., 44,90 km², 3468 ab. (lucignanesi), patrono: san Felice (29 luglio).

Centro situato in posizione panoramica nella val di Chiana. Di origine etrusco-romana, fu ricordato nel sec. XI come possedimento della badia di Agnano. Dopo vicende che videro alternarsi i domini aretino, senese e fiorentino, alla metà del sec. XVI passò definitivamente a Firenze.§ Il borgo medievale ha una singolare pianta ellittica e conserva la duecentesca chiesa di San Francesco, con all'interno affreschi di artisti senesi dei sec. XIV-XV. Il Palazzo Comunale (ricostruito nel sec. XIV) ospita la pinacoteca, con opere di scuola senese dei sec. XIII-XV, che conserva un grandioso reliquiario coevo detto “l'Albero della Croce”. Nei dintorni sorge il santuario della Madonna delle Querce, costruito nel tardo Cinquecento forse su progetto di Giorgio Vasarie con probabile intervento di Giuliano da Sangallo.§ L'industria è attiva nei settori delle confezioni, dei laterizi, molitorio e del mobile in legno. Rilevanti il commercio legato ai locali prodotti agricoli (frumento, barbabietole da zucchero, ortaggi, tabacco, uva e olive) e l'allevamento (suini e pollame).

Media


Non sono presenti media correlati