Questo sito contribuisce alla audience di

Ludovice, João Frederico

(Johann Friedrich Ludwig), architetto portoghese di origine tedesca (Hohenhart 1670-Lisbona 1752). Fu tra gli interpreti del mutamento di tendenza impresso all'architettura portoghese dal gusto italianizzante di Giovanni V. A Roma dal 1697, lavorò come orafo sotto A. Pozzo, quindi fu chiamato a Lisbona dai gesuiti nel 1701. Entrato al servizio del re, fra il 1717 e il 1730 realizzò il convento di Mafra, suo capolavoro: l'enorme complesso con chiesa e palazzo reale è riconducibile a modelli del tardo Seicento romano, con reminiscenze del barocco tedesco meridionale. Fra le altreopere si ricordano il coro della cattedrale di Èvora (1716-46) e interventi in chiese e palazzi di Lisbona.

Media


Non sono presenti media correlati