Questo sito contribuisce alla audience di

Ludovisi

antica e illustre famiglia bolognese, estintasi nel 1699, di cui fu capostipite Bertrando di Monterenzi, dal 1458 al 1465 membro del Consiglio degli Anziani di Bologna. I suoi più illustri membri furono: Girolamo (m. 1511), figlio del predetto Bertrando, che ricoprì importanti cariche nel comune di Bologna, avversò i Bentivoglio e fu da loro fatto assassinare; Alessandro, pontefice dal 1621 al 1623 col nome di Gregorio XV; Ludovico, cardinale, detto il “cardinal padrone” per la favolosa ricchezza accumulata; Niccolò (m. 1664), fratello del precedente, che nel 1634 ottenne dall'imperatore Ferdinando II l'investitura del feudo di Piombino, fu nel 1645 ammiraglio della flotta pontificia, nel 1646 venne dai Francesi spogliato dei suoi beni, che riottenne qualche tempo dopo (1650). Fatto da Filippo IV viceré d'Aragona nel 1656 e viceré di Sardegna nel 1664, lasciò due figli: Giambattista (m. 1699), ammiraglio del Regno di Napoli e viceré delle Indie per conto del re di Spagna, e Ippolita (m. 1733) che nel 1681 sposò Gregorio Boncompagni, duca di Sora; e da tali nozze ebbe inizio la famiglia principesca Boncompagni-Ludovisi, di cui un ramo esiste tuttora a Roma.

Media


Non sono presenti media correlati