Questo sito contribuisce alla audience di

Luigi I (re d'Ungheria e di Polonia)

re d'Ungheria e di Polonia, detto il Grande (Visegrad ca. 1326-Nagyszombat 1382). Dal padre Caroberto d'Angiò ereditò nel 1342 il Regno d'Ungheria, già ben consolidato, che Luigi I elevò al massimo grado di potenza. Saputo dell'assassinio del fratello Andrea, mosse all'invasione del Regno di Napoli (1348), ripetuta nel 1350, senza ottenerne l'investitura dal pontefice. Nel 1351, riconfermando la Bolla d'oro di Andrea II, riconobbe i diritti e i privilegi della nobiltà. Nel 1370, alla morte di Casimiro, salì al trono di Cracovia. Dopo lunghe guerre con Venezia si assicurò, con la Pace di Torino (1381), il dominio sull'Adriatico.

Media


Non sono presenti media correlati