Questo sito contribuisce alla audience di

Lula

comune in provincia di Nuoro (32 km), 516 m s.m., 148,56 km², 1657 ab. (lulesi), patrono: Maria Santissima Assunta (15 agosto).

Centro del Nuorese, situato nell'alta valle del Riu Mannu. Noto già in epoca romana come centro minerario, appartenne nel Medioevo alla curatoria di Galtelli, nell'ambito del Giudicato di Gallura (sec. XI). Conquistato dagli Aragonesi (1409), fu incorporato nella Baronia di Orosei (1438), di cui seguì le vicende fino all'abolizione dei feudi (1839).§ La parrocchiale dell'Assunta custodisce una grande tavola cinquecentesca (Assunta e apostoli al Sepolcro) e una statua lignea del Seicento (Risurrezione). Nei dintorni sorge il santuario campestre di San Francesco, edificato nel 1795 su una chiesa del secolo precedente, dove nei mesi di maggio e ottobre si svolge la Novena di San Francesco d'Assisi, una festa tipica della tradizione sarda, cui partecipano intere famiglie, che per la durata di nove giorni si fermano a soggiornare nelle cumbessias o cumbissias, piccole case che sorgono nelle vicinanze, assistendo ai vari riti.§ L'economia si basa su attività artigianali (tessuti e lavorazione del legno) e commerciali, sull'edilizia e sulla produzione di materiali da costruzione, cui si affiancano l'agricoltura e l'allevamento di ovini, caprini e bovini. Nel territorio è la miniera di Sos Enattos, inserita nel Parco Geominerario della Sardegna.

Media


Non sono presenti media correlati